PROSECCO, L’ELEGANZA IN BOTTIGLIA

Il PROSECCO è l’ultimo arrivato nella famiglia Callegaro, ovvero nel nostro Frantoio Evo del Borgo. Volevamo infatti offrire al cliente un prodotto per brindare ad ogni occasione.
Il Prosecco EVO del Borgo è dato soltanto dall’uva dei Colli Euganei, coltivata e raccolta nei nostri vigneti.
E’ un vino di facile bevibilità, leggero, fruttato e con note floreali nel profumo.
Il nostro PROSECCO è uno spumante profumato, fine, intrigante, che lascia in bocca dei sentori di frutta, con dolci note di mela e fiori d’arancio.
L’acidità è equilibrata ed in bocca ha una buona persistenza, ma mai invadente o pesante. Si mostra giallo paglierino, dal perlage elegante che anticipa l’impatto vibrante al palato.
Consigliamo di servirlo fresco  (non più di 8°). E’ ottimo per accompagnare piatti a base di pesce, carni bianche, aperitivi, formaggi, piatti vegetariani.

MOSCATO, UN SORSO ESOTICO E RAFFINATO

È un vino gradevolmente aromatico, intenso ed elegante.
Nasce da uva di moscato raccolta nei nostri Colli Euganei verso la fine di settembre, in modo che giungendo a piena maturazione rilasci naturalmente il caratteristico aroma del Moscato.  Lo stesso nome, Moscato, deriva da muscum (muschio), proprio a causa del profumo intenso che ricorda il muschio. Si contraddistingue per il suo colore giallo, con riflessi di oro zecchino che ricorda il sole al tramonto.
Il sapore è secco e avvolgente ed il profumo ricorda i frutti esotici e l’Oriente.

All’assaggio presenta  sensazioni che ricordano l’arancia, la salvia ed il rosmarino ed il fruttato si avverte perfettamente al palato in un finale di pesca gialla e albicocca.
Le origini di questa tipologia di vitigno si stanziano probabilmente nell’area del bacino medio-orientale del Mediterraneo, dove i Greci lo scoprirono e lo importarono nel territorio della Magna Grecia, di cui faceva parte l’Italia meridionale. Fu subito apprezzato e commercializzato dai nostri avi, tanto che i Veneziani, lo esportarono con orgoglio, a loro volta, in tutto il nord Europa.
Si dimostra ideale per accompagnare antipasti di formaggi, frutta secca ma adatto anche a pietanze a base di pesce e, soprattutto, dessert, quali dolci a base di mandorle, nocciole o crostate di frutta o, semplicemente, creme e cioccolato.
Consigliamo di servirlo ad una temperatura tra i 10 – 12°C al fine di assaporarlo pienamente.

ROSSO, FORZA ED EQUILIBRIO IN UN CALICE

Il Rosso del Frantoio Evo è la perfetta unione di due delle uve più diffuse e amate dei Colli Euganei: Cabernet e Merlot e lo consideriamo la profonda espressione del territorio euganeo che porta con sé un equilibrio esemplare. La raccolta dell’uva avviene verso la fine di settembre, questo per accentuare tutti i profumi tipici che caratterizzano questo vino e anche per stimolare in modo naturale l’aumento del grado zuccherino. Il bouquet è delicatamente vinoso, con un’inconfondibile nota balsamica e richiami di frutti rossi, prugna, ciliegie e ribes. Il colore è rosso rubino, con riflessi brillanti. Dimostra un sapore  rotondo, pieno, morbido e vellutato al palato. Ha una buona persistenza ed in chiusura si rende pulito e non invadente. Lo stile di questo vino è giovane e moderno, sebbene il gusto morbido e ben strutturato rispetti la tradizionale forza e corposità del vino rosso. Si sposa alla perfezione con affettati e formaggi stagionati, primi piatti conditi con sughi saporiti, carne rossa e selvaggina.
Consigliamo di servirlo a circa 16°C per lasciare che il naturale carattere di questo vino si sprigioni tra le vostre papille gustative.

SERPRINO, UN BRINDISI ALL’ALLEGRIA

Nasce dall’uva Glera dei Colli Euganei, che raccogliamo dai nostri vigneti verso la metà di settembre , un po’ prima del periodo ordinario della vendemmia. Qui la giusta esposizione solare e i terreni alluvionali con rocce vulcaniche donano carattere e qualità al vino.
Il Serprino, cugino del Prosecco ma con un proprio carattere deciso, allegro e definito, presenta un colore giallo chiaro paglierino, con sfumature verdi. L’effervescenza è elegante e stuzzicante. Sprigiona un profumo fresco e fruttato, con piacevoli ricordi di fiori bianchi e frutta a polpa bianca come pesche bianche, mela e pera. Allo stesso tempo sa essere delicato e femminile, non a caso era il vino prediletto di Livia, moglie dell’Imperatore Augusto. Il gusto è secco e brioso con un finale fresco che  lo rende ottimo per abbinamenti con risotti, carni bianche e pesce, ma anche per frizzanti aperitivi accompagnati da taglieri di salumi e formaggi.
Suggeriamo di servirlo fresco, tra i 6 – 8°C.