FRANTOIO EVO DEL BORGO, dove l’eccellenza nasce dall’amore.

Una storia che cresce nel cuore dei Colli Euganei, in uno dei Borghi più belli d’Italia.

Tutto nasce nel borgo antico di Arquà Petrarca, alle pendici del Monte Bignago, dove noi della famiglia Callegaro ci prendiamo cura di tutte le fasi di lavorazione dell’olio: dalla raccolta delle olive fino all’estrazione finale dell’olio, per ottenere un prodotto eccellente di assoluta qualità.
Garantire un prodotto di qualità superiore è il nostro principale obiettivo ed ecco perché ci impegniamo affinché tutto il percorso che conduce al prodotto finale sia perfetto.
Produciamo il nostro olio extra vergine di oliva nel nostro frantoio, realizzato proprio per offrire al consumatore un prodotto proveniente da una filiera corta e realmente da un percorso a kilometro zero. I campi in cui crescono i nostri olivi sono siti a soli 800 metri dal nostro frantoio e la nostra giornata è scandita dalle fasi della raccolta e lavorazione dell’oliva, vera protagonista delle nostre giornate.

Olio Extra Vergine di Oliva DOP

Olio Moonlight (ed. limitata)

Cosmetici all’Olio di Oliva

Tra la raccolta dell’oliva e la sua lavorazione non impieghiamo più di quattro ore.
In questo modo sappiamo di poter creare un olio che sia realmente un olio di oliva, evo (extra vergine di oliva).
Il frutto, l’oliva, viene così sfruttata al meglio e mantiene tutte le sue qualità organolettiche; qualità che poi si sprigionano al momento dell’assaggio.
Il gusto delle nostre olive (prevalentemente rasara, ma anche leccino e matosso) diventa inconfondibile perché porta con sé l’atmosfera in cui sono nate e maturate.
Abbiamo deciso di offrire al consumatore non solo un prodotto alimentare, bensì un’esperienza sensoriale.
Da un semplice assaggio non si sente solamente il gusto di un olio, ma dell’olio extra vergine di oliva.
E lo consideriamo davvero un olio extra-ordinario, tanto da scegliere l’acronimo EVO quale nome identificativo del nostro frantoio.
Vogliamo regalare al consumatore trasparenza e autenticità e pertanto già alle presentazioni desideriamo sia chiaro che il nostro frantoio produce il vero, autentico olio Extra Vergine di Oliva, quello buono.
Il nostro olio EVO deriva dalla spremitura delle olive più pregiate, accuratamente selezionate e lavorate a freddo, per mantenere intatte tutte le sue caratteristiche organolettiche.
Lavoriamo con passione, unendo il metodo tradizionale di molitura con molazza a tre ruote in granito al metodo più innovativo di frangitura meccanica con dischi a taglio. Solo così riusciamo ad esaltare tutta la fragranza dell’olio e a produrre un olio Extra Vergine di Oliva di fama internazionale.
La nostra realtà è situata nel paese dei Colli Euganei che ha ospitato il poeta Francesco Petrarca. Egli stesso lo descriveva con queste parole “Vasti boschi di castagni, noci, faggi, frassini, roveri coprivano i pendii di Arquà, ma erano soprattutto la vite, l’olivo e il mandorlo che contribuivano a creare il suggestivo e tipico paesaggio arquatense” e proprio all’olivo e alla vite noi, del Frantoio Evo del Borgo, diamo la massima importanza, per garantire un prodotto di assoluta qualità.
Il territorio in cui viviamo è l’ambiente ideale per la crescita degli olivi e, attraverso il nostro olio, desideriamo far conoscere nel mondo il frutto di questi alberi secolari.

Olio con sapiente arte spremuto
Dal puro frutto degli annosi olivi,
Che cantan -pace! -in lor linguaggio muto
Degli umbri colli pei solenti clivi,
Chiaro assai più liquido cristallo,
Fragrante quale oriental unguento,
Puro come la fè che nel metallo
Concavo t’arde sull’altar d’argento,
Le tue rare virtù non furo ignote
Alle mense d’Orazio e di Varrone
Che non sdegnàr cantarti in loro note…
Gabriele D’Annunzio
Cielo azzurro
Campo giallo
Monte azzurro
Campo giallo
Per la pianura deserta
Sta camminando un olivo
Un solo
Olivo
Federico Garcia Lorca
Non soltanto il vino canta,
anche l’olio canta,
vive in noi con la sua luce matura
e tra i beni della terra
io seleziono,
olio,
la tua inesauribile pace,
la tua essenza verde,
il tuo ricolmo tesoro che discende
dalle sorgenti dell’ulivo.
Pablo Neruda